PESCI, TARTARUGHE E PIANTE

In questa sezione potete trovare tutte le razze/tipologie disponibili presso la Sala del Cane e leggere una breve descrizione. Se siete al vostro primo acquario: nessun problema! i nostri esperti in negozio, vi sapranno consigliare al meglio per la scelta delle razze, dell'acquario, del cibo e di tutto il necessario.

E' importante per il benessere dei pesci creare un habitat sano, di dimensioni adeguate e per allevarli in salute bisogna conoscerne caratteristiche, comportamento ed esigenze....niente paura, è il nostro mestiere! vi aiutiamo noi!

 A seguire le principali razze disponibili presso il negozio:

Botia
Chromobotia macracanthus è un pesce d'acqua dolce, appartenente alla famiglia Cobitidae, unica specie del genere Chromobotia. È conosciuto comunemente come Botia pagliaccio.

leggi di più

Sono pesci estremamente longevi: alcuni esemplari hanno raggiunto in cattività i 50 anni. Il corpo degli esemplari giovani è allungato, compresso ai fianchi, con ventre piatto e dorso leggermente arcuato; pinne tozze, coda bilobata. Gli esemplari adulti presentano un profilo dorsale molto arcuato, con fronte alta. Il loro corpo è tozzo, poco compresso ai fianchi. Una spina erettile (bene visibile da adulto) è posizionata sotto l'occhio.
La livrea vede un fondo arancio più scuro sul dorso e tendente al bianco nel ventre, con 3 larghe fasce verticali che attraversano il corpo: la prima attraversa l'occhio, la seconda i fianchi e la terza la pinna dorsale, la radice del peduncolo caudale e la pinna anale. Le altre pinne sono rossastre. Gli adulti perdono il colore arancio vivo per un più neutro giallo sporco, mantenendo però le pinne rossastre. Pesce abbastanza pacifico, vive in gruppo. Ha la particolarità di dormire sdraiato su un fianco. Si consiglia di tenerlo in gruppo in quanto da solo diventerebbe timido.
Brachydanio
Chromobotia macracanthus è un pesce d'acqua dolce, appartenente alla famiglia Cobitidae, unica specie del genere Chromobotia. È conosciuto comunemente come Botia pagliaccio.

leggi di più

Sono pesci estremamente longevi: alcuni esemplari hanno raggiunto in cattività i 50 anni.Il corpo degli esemplari giovani è allungato, compresso ai fianchi, con ventre piatto e dorso leggermente arcuato; pinne tozze, coda bilobata. Gli esemplari adulti presentano un profilo dorsale molto arcuato, con fronte alta. Il loro corpo è tozzo, poco compresso ai fianchi. Una spina erettile (bene visibile da adulto) è posizionata sotto l'occhio.
La livrea vede un fondo arancio più scuro sul dorso e tendente al bianco nel ventre, con 3 larghe fasce verticali che attraversano il corpo: la prima attraversa l'occhio, la seconda i fianchi e la terza la pinna dorsale, la radice del peduncolo caudale e la pinna anale. Le altre pinne sono rossastre. Gli adulti perdono il colore arancio vivo per un più neutro giallo sporco, mantenendo però le pinne rossastre.Pesce abbastanza pacifico, vive in gruppo. Ha la particolarità di dormire sdraiato su un fianco. Si consiglia di tenerlo in gruppo in quanto da solo diventerebbe timido. I Danio sono diffusi principalmente nell'Asia sudorientale, dall'India e dal Pakistan al Vietnam. Sono particolarmente comuni nell'area malese e birmana. Alcune specie del genere (soprattutto Danio rerio sono state più o meno involontariamente introdotte in altre regioni tropicali, ad esempio in Colombia[1]
Vivono sempre in corsi d'acqua di piccole dimensioni, talvolta anche in acque ferme di stagni o risaie (ad esempio il noto danio zebrato ma più spesso in acque correnti di ruscelli montani (come il Danio albolineatus). Queste specie di ciprinidi presentano un corpo sottile e allungato, appiattito nella parte superiore, con bocca rivolta verso l'alto. Le pinne, piccole e proporzionate, hanno bordi arrotondati. Sono presenti due piccole paia di barbigli.
La livrea è varia e rappresenta il più semplice carattere per distinguere le varie specie: solitamente sono presenti strisce o file di macchiette e punti di colore blu scuro o nero, in genere disposte orizzontalmente, su un fondo grigio. Il ventre è argenteo.
Le dimensioni sono minute: 2-8 cm, secondo la specie, con la sola eccezione di Danio dangila, che raggiunge i 15 cm di lunghezza.Vivono in banchi numerosi.
Combattente
Il pesce combattente o pesce siamese combattente è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Osphronemidae. Questa specie è diffusa nel Sud-est asiatico,

leggi di più

nel territorio del bacino idrografico del fiume Mekong (Thailandia, Cambogia e Laos). Sono segnalate introduzioni accidentali negli ultimi decenni del XX secolo in Sudamerica (Brasile, Colombia, Repubblica Dominicana), Indonesia e Singapore[3]
Abita acque stagnanti, risaie, canali, specchi lacustri e aree fluviali con deboli correnti, sopportando acque poco ossigenate.
Come tutte le specie della famiglia Osphronemidae è in grado di respirare ossigeno direttamente dall'aria, attraverso un organo chiamato labirinto.B. splendens presenta un corpo robusto e vagamente cilindrico, il maschio è più compresso ai lati mentre la femmina è più tozza; la bocca si situa in posizione superiore, tipica dei pesci che occupano la parte superficiale della colonna d'acqua. Possiede tre pinne impari (dorsale, caudale ed anale) e due pari (due ventrali e due pettorali). Il dimorfismo sessuale si manifesta soprattutto tramite il pinnaggio, più sviluppato nel maschio rispetto alla femmina, anche nella versione a pinne corte (Plakat).
L'atteggiamento minaccioso è rivolto a ogni pesce che entra nel territorio del maschio: si consiglia infatti in ambito acquariofilo di inserire questo pesce per ultimo, perché se lasciato in un primo momento da solo tenderà a appropriarsi di tutto ciò che c'è nell'acquario, scacciando con rabbia chiunque vaghi nel suo territorio.

 

Corydoras
Il genere Corydoras comprende 145 specie di pesci d'acqua dolce, appartenenti alla famiglia Callichthyidae. Queste specie sono diffuse nelle acque dolci fluviali del Sudamerica.

leggi di più

Tutte le specie del genere Corydoras sono caratterizzate da un corpo tozzo e compresso ai fianchi, entrambi protetti da una corazza composta da 2 file di placche disposte verticalmente. La testa è tondeggiante e massiccia, assume con il muso una forma conica (di profilo appare triangolare): la bocca presenta 2 paia di barbigli sensoriali ai lati, con funzione di scovare il nutrimento tra gli anfratti ed il substrato. Questa operazione è possibile grazie alla presenza di papille gustative situate proprio sui barbigli, così da poter trovare detriti organici commestibili anche in acque con notevole torbidità e per la presenza di fibre muscolari che li rendono mobili, utili proprio per scavare, estrarre vermi ed altri organismi vegetali ed animali dal fondo sabbioso. La conformazione della bocca funge per alcune specie anche da ancoraggio (imitando una ventosa) in caso di forte corrente.
Corydoras Albino
Forma albina di un piccolo Callittide originario del Sud America, bacino del Rio delle Amazzoni: Brasile, Guyana, Venezuela, Colombia; ma che ormai è allevato ovunque in acquario.

leggi di più


Il corpo, è parzialmente ricoperto di piastre ossee connesse tra di loro a mo' di embrice ( tegola romana o tegola piana ); la schiena è appena rialzata; quattro lunghi bargigli e due corti sono posizionati intorno alla bocca che è piccola e posizionata quasi ventralmente; sviluppate le pinne dorsale e caudale che è divisa in due lobi, le altre pinne hanno protuberanze spinose; dietro la pinna dorsale è presente anche una piccola pinna adiposa.
La livrea, a causa dell'albinismo ( mancanza nella pelle di tutti i pigmenti coloranti ), è di color rosa chiaro, gli occhi appaiono rossi in quanto il colore della retina, sul fondo del globo oculare, non viene schermato da quello dell'iride.
E' molto pacifico ed è adatto agli acquari di comunità con pesci piccoli ed altrettanto pacifici.
Onnivoro, si ciba di tutto ciò che trova sul fondo dell'acquario, per questo motivo è considerato un ottimo pesce pulitore; una sua peculiaretà deriva dal fatto che può integrare la respirazione branchiale con l'assorbimento dell'ossigeno attraverso la membrana intestinale: non è raro che il C. albino salga a galla, letteralmente, a "prendere una boccata d'aria".
Discus
Symphysodon è un genere di pesci ossei d'acqua dolce appartenenti alla famiglia Cichlidae. Sono comunemente conosciuti come pesce disco o discus. Il nome scientifico deriva dal greco,

leggi di più

infatti symphysis (sviluppato insieme) + oduos (denti) significa denti sviluppati insieme. Ciò deriva dalla particolare conformazione dentale di questi pesci.Il genere è distribuito nel centro-ovest del bacino del Rio delle Amazzoni, in alcune zone anche introdotto (Rio Nanay, nel nord del Perù), ma S. discus è diffuso solo in Trombetas, Rio Negro e Abacaxis. Vivono in acque calme, tra rocce e radici, ricche di Cabomba, Eleocharis parvula e abitate anche da altre specie tra cui Corydoras, diversi caracidi e altri ciclidi (come Apistogramma, Mesonauta e Cichla).Appartenenti alla numerosa famiglia dei ciclidi, i pesci disco (o Discus) presentano un corpo fortemente compresso ai fianchi. Di profilo hanno forma discoidale, da qui il nome. Le pinne anale e dorsale sono anch'esse arrotondate, ma piuttosto ampie. Le pinne ventrali sono lunghe e sottili. La pinna caudale è potente, a delta.
La livrea è estremamente variabile: sono tuttavia sempre presenti nove fasce verticali, più visibili in S. aequifasciatus e S. tarzoo, mentre S. discus ne mostra ben visibili 3

 

Pterygoplichthys Gibbiceps
Pterygoplichthys è un genere di pesci di acqua dolce appartenenti alla famiglia Loricariidae ed alla sottofamiglia Hypostominae provenienti dal Sud America.

leggi di più

Presentano un corpo compresso sull'addome, di una colorazione mimetica, spesso marrone, grigia o quasi nera a macchie più chiare. Questa colorazione si estende anche sulle pinne, molto ampie, in particolare la pinna dorsale.
Guppy (Poecilia reticulata)
Pterygoplichthys è un genere di pesci di acqua dolce appartenenti alla famiglia Loricariidae ed alla sottofamiglia Hypostominae provenienti dal Sud America.

leggi di più

Presentano un corpo compresso sull'addome, di una colorazione mimetica, spesso marrone, grigia o quasi nera a macchie più chiare. Questa colorazione si estende anche sulle pinne, molto ampie, in particolare la pinna dorsale.Questo pesce è originario del Sudamerica, nelle aree di Venezuela, Guyana, Brasile settentrionale e isole come Barbados e Trinidad e Tobago.Successivamente si è diffuso in tutte le regioni tropicali e subtropicali del pianeta come Asia meridionale, Africa (fiume Durban e lago Otjikoto in Namibia), Australia e perfino Spagna meridionale.Il Guppy abita acque diverse, ma sempre tropicali (23-24 °C): è diffuso in stagni, laghetti, laghi, fiumi e canali, dalle sorgenti di montagna alle foci dei fiumi e lagune, poiché sopporta, in molti casi gradendole, diverse concentrazioni di salinità. Elemento importante è un'alta concentrazione di piante acquatiche.I guppy presentano un chiaro dimorfismo sessuale: il maschio è piccolo, dal corpo tozzo, con testa piccola, dorso incurvato, ventre arrotondato e un lungo e sottile peduncolo caudale, terminante in una coda arrotondata. La pinna dorsale è alta, le ventrali sono appuntite, l'anale è trasformata in organo copulatore (gonopodio). La livrea selvatica presenta un fondo bruno chiaro, semitrasparente, con chiazze arancioni, nere, blu e verdi dai riflessi metallici.
La femmina ha corpo più ampio e lungo, con un dorso più lineare e un grande ventre arrotondato, con pinne tondeggianti. La livrea femminile è semplice: un uniforme colore grigio-bruno, tendente al giallo trasparente.
In commercio esistono tantissime varietà ottenute dalla selezione artificiale effettuata negli allevamenti.
Molly Ballon
Molly è il nome usato principalmente nel mondo anglosassone per indicare alcune specie di Pecilidi, dalle simili caratteristiche.

leggi di più

Un esempio è la varietà chiamata "Molly Balloon", dal corpo tozzo, ventre gonfio e piccole dimensioni.

 

Molly Black
Molly è il nome usato principalmente nel mondo anglosassone per indicare alcune specie di Pecilidi, dalle simili caratteristiche.

leggi di più

La Poecilia mexicana presenta una varietà melanica conosciuta come Black Molly ed è spesso indicata come la vera Molly.
Paracheirodon axelrodi (Neon)
Il neon cardinale è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Characidae. Proviene dagli affluenti di Rio negro e Orinoco. È comune nei torrenti presso

leggi di più

Porto Velho (locus typicus) e si trova soprattutto nei corsi d'acqua che scorrono nelle foreste. È stato introdotto in Suriname.Il corpo è sottile e allungato, gli occhi grandi. Il dorso è grigio pallido, con una linea orizzontale ampia azzurro elettrico, talvolta con sfumature verdi, che dall'occhio arriva fino alla pinna caudale. Gola e ventre sono rosso rubino, le pinne trasparenti. Il dimorfismo sessuale non è molto evidente, ma il più delle volte le femmine esibiscono un corpo più grosso rispetto al maschio. Raggiunge una lunghezza massima di 2,5 cm. È una specie che forma gruppi anche molto ampi
Hyphessobrycon Hebertaxelrodi (Neon Nero)
Del gruppo dei Caracidi, proviene dal Sud America (Paraguay-Brasile). E' un pesce che vive in branco e va allevato in gruppi da 8-10 esemplari.

leggi di più

Rifugge la luce e necessita di acquari ben piantumati, con scarsa illuminazione o comunque con molte zone ombrose a disposizione, e acque molto ossigenate.

 

Oranda
L’Oranda è un pesce d’acqua dolce la cui origine è molto controversa, comunque è sicuramente derivato da antichi incroci, effettuati soprattutto in Cina e Giappone dal pesce rosso comune (Carassius Auratus).

leggi di più

La caratteristica più evidente che accomuna gli Oranda è la coda doppia e il corpo corto e rotondo, alcune razze sviluppano escrescenze carnose sulla testa, dette wen, che possono assumere dimensioni e forme molto diverse e che si sviluppano man mano che il pesce cresce.
Gli Oranda più conosciuti e commercializzati sono i Red Cap (la foto rappresenta un esemplare di questa specie) completamente bianchi nel corpo e un wen rosso fuoco, o i Testa di Leone che normalmente sono completamente rossi e spesso hanno un wen molto sviluppato. Sono molte le stranezze che distinguono e danno il nome alle diverse razze come il Blach Moor, è un Oranda di color nero con occhi telescopici, o i più strani Occhi a Bolla (Bubble-Eye) che sono solitamente di color rosso ed hanno, sotto gli occhi,  grandi sacche piene d’acqua che ondeggiano mentre il pesce nuota.
Ancor più strani sono gli Oranda Celestial (Occhi al cielo) infatti gli occhi sporgono dalla testa e guardano fisso verso l’alto, anche l’Oranda Ponpon Cinese  privo di pinna dorsale e che sulle narici sviluppano delle escrescenze (i pon-pon) che possono diventare grandi come piselli.
Paludomus
 Paludomus è un genere di lumache acquatiche d'acqua dolce con un opercolo e ovovivipare.
Pesce Rosso
 

 

Petitella
Petitella georgiae è una delle tre specie comunemente vendute sotto il nome di 'rummy-nose', tetra testa rossa. Ha il corpo fusiforme leggermente appiattito lungo i fianchi . Tutte le pinne sono

leggi di più

piccole tranne quella caudale , più grande e con una incisione ; è presente anche una pinna adiposa . La bocca è in posizione terminale ed è piccola . La colorazione è grigia con sfumature marroni o verdi ; caratteristica è la grossa macchia rossa che , partendo dalla bocca , arriva ad oltrepassare spesso l'opercolo branchiale e a coprire quasi tutta la testa . La pinna caudale , unica a non essere trasparente , ha striature bianche e nere
hypostomus plecostomus
E' un pesce d'acqua dolce, appartenente alla famiglia dei Loricariidae.Originario delle acque dolci correnti tropicali sudamericane, è stato recentemente introdotto in molti stati del

leggi di più

sud-est asiatico (soprattutto Hong Kong e Singapore) dove è allevato per il commercio in acquariofilia.La testa è grande, gli occhi sono sporgenti, così come le narici. L'apparato boccale è caratteristico: le labbra si sono fuse a formare una grossa ventosa circolare, al centro della quale appare la bocca. Ai lati della ventosa vi sono due piccoli barbigli. La fronte è alta, il dorso poco convesso. Il ventre è piatto, orizzontale. Il peduncolo caudale è lungo e sottile. Ai fianchi sono visibili placche ossee. La pinna dorsale è alta, le pettorali sono ampie, così come le ventrali. La pinna anale è poco sviluppata. È presente una piccola pinna adiposa, vicino alla coda. La pinna caudale è a mezzaluna, sfrangiata, con la parte inferiore più lunga. Il primo raggio della pinna dorsale e delle pettorali è un aculeo.
La livrea è bruna, marezzata da macchie o strisce più chiare. Una particolarità di questo pesce è la sua attitudine al mimetismo: cambia colore a seconda del sostegno a cui è appoggiato.
Carassius Auratus "Sarasa"

Il Carassius auratus presenta una struttura anatomica ben proporzionata con corpo piuttosto affusolato ma robusto. Tutte le pinne sono mediamente proporzionate, con la caudale leggermente

leggi di più

bilobata. La bocca, piuttosto piccola, è priva di barbigli, a differenza di quella presente nella carpa, specie a cui assomiglia nella forma generale del corpo.
La linea laterale è praticamente diritta e conta mediamente 30 squame.
La colorazione degli avannotti, che al momento della schiusa delle uova sono lunghi 4 millimetri, nonché degli esemplari molto giovani, è sempre bruno-olivastra come per il Carassius carassius; salvo nei rari casi di albinismo. La mutazione alla livrea rosso-arancio, che contraddistingue il carassio dorato d'allevamento da quello selvatico, avviene dal terzo all'ottavo mese di vita salvo per esemplari albini che rimarranno chiari per sempre. Il principale fattore ambientale che regola la mutazione del colore è la temperatura dell'acqua: esemplari allevati a temperature inferiori ai 18 gradi centigradi, infatti, tenderanno a rimanere per sempre di livrea bruno-olivastra; gli esemplari allevati in vasche la cui temperatura superi i 20 gradi, muteranno in gran numero nel caratteristico colore rosso-arancione.

Sono pesci prolifici, che depongono le uova tra i vegetali.

 

Pterophyllum Scalare (scalari - pesce angelo)
Pterophyllum scalare, comunemente chiamato scalare o pesce angelo è un pesce tropicale d'acqua dolce appartenente alla famiglia Cichlidae.Questo ciclide è diffuso nel bacino del Rio delle Amazzoni,

leggi di più

nonché nei fiumi Ucayali, Solimões e Amapá (Brasile), Rio Oyapock (Guiana francese) e nell Essequibo (Guyana).
Abita le acque calme (anche paludose) ricche di piante acquatiche (compresa la foresta inondata), sia limpide che torbide e fangose.Lo scalare è caratterizzato da un corpo alto, molto compresso ai fianchi. Il profilo dorsale è alto ma arrotondato, così come quello ventrale, più pronunciato. La pinna dorsale e quella anale sono molto alte, sorrette da lunghi raggi, che si riducono e diventano più sottili verso la parte terminale della pinna. Le pinne ventrali sono filiformi, formate da pochi raggi duri. La pinna caudale è a delta, molto ampia, con i raggi laterali allungati.
La livrea selvatica presenta un fondo argenteo (con dorso giallastro e ventre tendente al bianco) con quattro strisce verticali bruno-nere (sette nella livrea giovanile).
Carassius auratus "Shubunkin"
Carassius auratus "Shubunkin", chiamati anche pesci arcobaleno grazie alle meravigliose macchie multicolore: azzurre, blu, turchese, rosse, bianche, nere ed indaco associate a lunghe code.

leggi di più


E' un pesce facilissimo da allevare sia in acquari che all'aperto, sicuramente sano e forte se allevato sin dalla nascita all’esterno e quindi acclimatato alle nostre latitudini.
Tartaruga
Originarie degli Stati Uniti, le tartarughe d’acqua, vivono solitamente negli stagni e nei corsi d’acqua ricchi di vegetazione.
Le tartarughe d’acqua sono animali che vivono in gruppo,

leggi di più

sono pacifiche ed abbastanza timide.
In natura è possibile trovare esemplari adulti di tartarughe d’acqua di dimensioni comprese fra 15 e 30cm, dove la femmina ha dimensioni maggiori. Per allevare in maniera corretta e salutare le tartarughe d’acqua è bene considerare fin da subito di inserle in una tartarughiera.
Per mantenere in ottima salute le tartarughe d’acqua è bene eseguire cambi d’acqua giornalieri, se abbiamo acquistato una tartarughiera senza filtro, in particolare nel periodo primaverile ed estivo perchè in quei mesi le tartarughe sono molto attive e mangiano molto, inquinando di conseguenza di più. Con una tartarughiera provvista di filtro, ci possiamo permettere di eseguire cambi d’caqua ogni 15-30 giorni, in corrispondenza del cambio dei filtri.
Inoltre, il filtro mantiene l’ambiente più pulito ed igienico e pemette di ospitare un riscaldatore per regolare la temperatura dell’acqua intorno ai 23°-25°gradi nel periodo invernale.

Ci trovate in via Niccolini 2 a Milano (zona Sarpi - Sempione - Canonica - Arena). Siamo facilmente raggiungibili a piedi dall'Arco della Pace, dalla zona di Moscova - Corso Como - corso Garibaldi.
Per maggiori informazioni visitate la nostra pagina contatti

CHIUSURA ESTIVA

Il negozio sarà aperto lunedi 6 e martedi 7 dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00

Riapriremo martedì 28 Agosto 

Buone vacanze a tutti!

PROMOZIONE CUCCE, CUSCINI E CAPPOTTI FINO AL -40%

Read more

Vuoi regalare qualcosa di particolare al tuo cane o non sai cosa regalare ad un amico amante dei cani?

In questa pagina trovi un po di idee regalo ovviamente a tema animali

Read more

PROMOZIONE di Autunno

Dal 15 al 30 Novembre

approfitta degli sconti autunnali: iniziare in anticipo con gli acquisti di Natale conviene!
Il 20% di sconto su tutti i prodotti ad eccezione dei mangimi.

Read more

Apertura straordinaria domenica 8 Ottobre 2017

In occasione della festa Ottobre DOC 2017 che si svolgerà in Paolo Sarpi domenica 8 Ottobre la Sala del Cane rimarrà aperta a partire dalle ore 11 alle 12.30 e dalle 15 alle 19 e vi invita a visitare il nuovo reparto della Pet Boutique dedicato agli animali più esigenti.

Read more
Free Joomla! templates by AgeThemes